logo new new

Parte Guelfa Ghirlandaio Sala dei Gigli Palazzo Vecchio 1482Rieccheggiando raucamente tra il vento del tempo e tra vendetta e trionfo, la ferocità fragile della libertà leonina di Firenze si innalza con il valore umanistico dell'uomo vitruviano, come una montagna che raggiunge l'altezza celeste di virtù: il suo sguardo di saggezza protegge il popolo nel nido del bene comune, come la stabilità dei cancellieri della Republica sopra i conflitti del Priorato; mentre il suo braccio benefico nutre il fervore nascente della studiosità, come la biblioteca di San Marco dentro le mura robuste dell'abbraccio paterno di Cosimo il Vecchio; e, allo stesso tempo, il rombo del suo ruggito contiene l'intero della cavalcata clamorosa della forza guelfa sotto la guida di Amerigo di Narbona nella battaglia di Campaldino, assordando così la preda perniciosa del terrore e della tirannia.

Parte Guelfa cavaliere onorario Luciano ConsortiL'Arciconfraternita di Parte Guelfa piange la scomparsa del suo Cavaliere Onorario Luciano Consorti, pluridecorato servitore dello Stato nell'Arma dei Carabinieri come maresciallo maggiore aiutante in incarichi speciali spesso impegnato nell'aiuto a tantissime persone. Fiorentino emigrato in Romagna, uomo gioviale e molto amato è stato fondatore del Viola Club Romagna. Alla famiglia Consorti ed in particolare al figlio, Pier Luigi, Cavaliere Ordinario di Parte Guelfa, tutta l'Arciconfraternita rivolge le più sentite condoglianze. L'indimenticabile babbo Luciano ha onorato la Parte Guelfa e Firenze con la sua vita. Le esequie si sono tenute Mercoledi 19 Settembre 2018 scorso presso la chiesa di San Giovanni Evangelista a Forlì. Marzocco! Marzocco! Marzocco!

Parte Guelfa Accademia PIgnatelli Equitazione XVI secolo NpoliVenerdì 14 Settembre 2018, nell'ambito del corso formativo 2017-18, l'Arciconfraternita di Parte Guelfa apre le porte al pubblico per raccontare la storia dell'equitazione in Italia e le origini delle razze equine italiane. Il lungo percorso didattico è propedeutico all’ammissione all’investitura dei Cavalieri di Parte Guelfa 2018 e coloro che non avessero ancora compilato i moduli di adesione potranno farlo durante l'incontro che si terrà presso Zoworking, il centro italiano più grande ed evoluto di co-working e formazione, appena inaugurato a Sesto Fiorentino.

Parte Guelfa uomini e donne in passeggiata a cavallo Mantova XV secoloIn Italia, tra IV e XV secolo, fa la sua comparsa, alla Corte di Mantova la cavalcata all’amazzone. Non è chiaro se sia avvenuto durante il primo matrimonio di Ludovico I, Luigi Gonzaga, con Caterina Malatesta o durante il suo secondo matrimonio con Francesca Malaspina. La sposa apriva il corteo in sella a un palafréno, ovvero un cavallo usato per viaggi e parate e non per corse e combattimenti, riccamente bardato condotto a mano da un paggio.

Parte Guelfa Silvano Campeggi Cavaliere Onorario 4L'Arciconfraternita di Parte Guelfa piange la scomparsa del suo Cavaliere Onorario il maestro Silvano "Nano" Campeggi artista e pittore di fama mondiale scomparso oggi all'età di 95 anni. Alla famiglia Campeggi la Parte Guelfa rivolge le più sentite condoglianze. L'indimenticabile artista ha onorato la Parte Guelfa realizzando il manifesto per la Giostra del Giglio che ogni anno si disputa in Piazza Santa Croce. Aveva 95 anni ed è stato pittore e cartellonista considerato tra i più importanti artisti grafici nella storia del cinema americano.

Parte Guelfa Giostra del Giglio 2018 Piazza Santa Croce saluto allla voceA Firenze tornei, giostre, palii e caroselli equestri hanno fatto da sempre parte degli spettacoli che si svolgevano nelle vie e nelle piazze della città. Ricorrenze come le vittorie in battaglia, le feste religiose o quelle patronali offrivano numerose occasioni per celebrare tali eventi. Di molti, tra cui il Palio dei Cocchi che si correva ogni anno alla vigilia di San Giovanni in Piazza Santa Maria Novella, o quello dei Berberi nel quale il 24 giugno cavalli di sangue e scossi attraversavano la città dal Ponte alle Mosse fino all’attuale Piazza Beccaria, non si conservano se non pochissimi ricordi.

Parte Guelfa Giostra del Giglio 2018 Lancia Guelfa a Gandilfo Ventimiglia Capitano Santo Spirito e Cencio della Vittoria a Priore di Santo Spirito Antonella RussoI Cavalieri di Quartiere di Santo Spirito prevalgono con merito anche nel 2018 con un'avvincente vittoria ad oltranza nella finale di Piazza Santa Croce contro i giostratori azzurri. Tre vittorie consecutive dunque per i Bianchi di Oltrarno dopo i trionfi del 2016 e del 2017, annate nelle quali il Quartiere di Santo Spirito aveva vinto anche il Torneo di San Giovanni del Calcio Storico Fiorentino. Il Capitano della compagnia equestre di Santo Spirito messer Gandolfo Ventimiglia, principe di Castelbuono e conte di Geraci, per la terza volta consecutiva ha alzato al cielo in Santa Croce la Lancia Guelfa, simbolo della vittoria e giusto premio per il quartiere vincitore, sulla quale sarà inciso anche l'anno 2018 sul lato del quartiere bianco.

Parte Guelfa Cencio della Vittoria Giostra del Giglio 2018 pittrice Paola ImposimatoAlla Giostra del Giglio 2018, in Piazza Santa Croce, da questa edizione i quattro quartieri storici fiorentini e i loro sedici gonfaloni di compagnia, quattro per ciascun quartiere, rappresentati ciascuno da un cavallo e da un cavaliere, si sfideranno in una giostra seguendo gli abbinamenti scaturiti dal sorteggio di Pasqua valido per il torneo del Calcio Storico Fiorentino. Nelle fasi precedenti alla Giostra, il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, in quattro sezioni separate, partirà dai sagrati delle basiliche dei quattro quartieri per riunirsi in Piazza della Signoria. Da quest'anno c'è una grande novità: sul sagrato della basilica di Santa Maria del Fiore, il solo corteo istituzionale proveniente da Palagio di Parte Guelfa, si schiererà per ricevere dal Cappellano Maggiore di Parte Guelfa monsignor Vasco Giuliani, Rettore di Orsanmichele e San Carlo nonché Canonico della Cattedrale rappresentante le autorità religiose della città di Firenze, il “Cencio della Vittoria” dipinto dalla pittrice Paola Imposimato.

Parte Guelfa giostra del giglio 2017 Azzurri di Santa Croce contro Rossi di Santa Maria NovellaL’edizione 2018 della Giostra del Giglio si terrà Sabato 30 Giugno alle ore 19.00 in Piazza Santa Croce preceduta da una superba parata del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina che muoverà dai sagrati delle quattro basiliche cittadine per raggiungere Piazza Signoria dove si svolgerà la cerimonia della distribuzione delle lance ai giostratori che prenderanno parte alla magnifica giostra rinascimentale che avrà luogo in Piazza Santa Croce dove sarà preceduta da un’esibizione dei Bandierai degli Uffizi.

Parte Guelfa Sandro Botticelli Primavera dettaglio Zefiro e Clori 1477 1482 Galleria degli UffiziL’arte a Firenze nel primo rinascimento deve essere letta come la gestazione della civiltà nel grembo della creatività. Come la sinfonia silenziosa di saggezza che erutta delicatamente dalle epoche dimenticate per vestire in virtù e valore la figura incespicante e sconcertante di una società intrigata, e per vestire in vigore volante la forma dell’immaginazione studiosa, quindi divinizzando ed immortalando la sua presenza, il pallido profilo della ninfa Clori, stretta sofficemente dell’inflessibilità eterea di Zefiro e poi rinata come la dea Flora, nella pulcritudine polifonica della Primavera di Botticelli, le cui pennellate luminose nascondono un mondo di mistero.

Parte Guelfa Corteo Storico Repubblica Fiorentina Luciano ArtusiLa Parte Guelfa, grazie all'ospitalità e alla collaborazione dell'Opera di Santa Maria del Fiore, il prossimo Sabato 26 Maggio 2018, alle ore 10,00, presso il Centro Arte e Cultura in Piazza San Giovanni 7 a Firenze, racconterà attraverso la voce del proprio Console Luciano Artusi le maggiori Tradizioni Fiorentine. Firenze è una città che ha un bagaglio di tradizione molto ricco. Tradizioni legate alla religione, alla terra, all’economia fanno parte di un retroterra cultuale che affonda le radici nelle diverse vicende che hanno segnato la storia fiorentina.