logo new new

Parte Guelfa neoguelfismo bandiera Vincenzo Gioberti

L'impegno nella lotta partigiana da parte dei cattolici ha attirato negli anni l’interesse di storici e memorialisti grazie ai quali si sono documentate molte vicende, come quelle delle divisioni Fiamme Verdi operanti in Emilia e in Lombardia nelle quali, tra gli esponenti di spicco, ricordiamo Giuseppe Dossetti, Teresio Olivelli, Carlo Bianchi, Luigi Ercoli e don Domenico Orlandini, delle brigate Osoppo in Friuli e delle Brigate del Popolo. Inoltre anche dove non vi furono vere e proprie divisioni identificabili da una matrice cattolica, la partecipazione di questi alla Resistenza fu vasta e qualificata come è stato ampiamente documentato.

Parte Guelfa scena di caccia medioevo 1 coverL'autore ripercorre le tecniche venatorie del Medioevo, incentrando l'analisi sul rapporto tra uomo e natura, sulla concezione che si aveva della foresta e sull'uso della stessa da parte dell'uomo di allora. Attraverso il dispiegarsi delle tecniche di caccia dei nobili fino ad approdare alla sponda della caccia dei poveri e di coloro che molto spesso vivevano ai margini della società. Studiare la nobile arte della falconeria osservando il valore simbolico che assumeva agli occhi di chi la praticava.

Parte Guelfa FISE Verona Fieracavalli 2017 equitazione di campagnaOltre che sullo sport, a Fieracavalli Verona 2017, i riflettori sono stati puntati sull’equiturismo, fenomeno in crescita in tutta Europa e che nella sola Italia conta centoventimila praticanti assidui, un milione di appassionati stimati e un indotto che raggiunge i novecento milioni di euro.

Parte Guelfa Giostra dAutunno 2016 Gandolfo VentimigliaLa Parte Guelfa, Cavalleria della Repubblica Fiorentina, realizzerà alla presenza del Ministro dello Sport Luca Lotti la Giostra d'Autunno 2017, un torneo nella disciplina equestre degli anelli, presso gli spazi all’aperto della sede della Cooperativa di Legnaia il prossimo Sabato 7 Ottobre 2017. La giostra sarà preceduta da un corteo storico con la presenza di Armati, Cavalieri e Staffieri di Parte Guelfa, la quale è orgogliosa di collaborare con la generosa Cooperativa di Legnaia, attiva dagli albori del XX secolo quando un frate cappuccino, Padre Pancrazio, figlio di contadini che lavoravano orti intorno a Firenze, riunì quegli agricoltori spiegando loro la cooperazione e la necessità di unirsi per rendere più vantaggioso e umano il faticoso lavoro dei campi.

Parte Guelfa mosaici Battistero San Giovanni Firenze 3I magnifici mosaici del Battistero di Firenze ricoprono la cupola interna e la volta dell'abside dell'edificio e rappresentano uno dei più importanti cicli musivi del medioevo italiano. Creati a partire dal 1225, vennero completati verso il 1330, utilizzando i cartoni di grandi pittori fiorentini, tra i quali Cimabue, Coppo di Marcovaldo, Meliore e il Maestro della Maddalena, ad opera di mosaicisti probabilmente veneziani. La decorazione musiva ebbe inizio nell'abside, ad opera del frate francescano Jacopo, che Vasari confuse poi con Jacopo Torriti. Un'iscrizione distribuita nei quattro peducci ricorda la data di inizio dei lavori. Il rivestimento a mosaico della cupola fu impresa difficile e dispendiosa.