logo new new

Parte Guelfa messa di san carlo Borromeo 2016 con rito ambrosiano confratelli consorelle gonfalone 1Lo scorso Venerdì 4 Novembre 2016, in occasione della Solennità di San Carlo Borromeo, la Parte Guelfa ha partecipato alla celebrazione eucaristica delle ore 18.00 presso la Rettoria di San Carlo dei Lombardi in Via Calzaiuoli, chiesa prescelta dall'Arcidiocesi per il culto della nostra Arciconfraternita. La funzione è stata celebrata da Monsignor Marco Viola, Priore dell'insigne basilica fiorentina di San Lorenzo, e concelebrata dal Cappellano Maggiore di Parte Guelfa Monsignor Vasco Giuliani, Rettore di San Carlo e di Orsanmichele, i quali hanno accolto con piacere confratelli e consorelle di Parte Guelfa presenti col gonfalone del sodalizio per l'importante ricorrenza che è stata celebrata con rito ambrosiano e nella quale sono state ricordate le vittime della grande alluvione del 4 Novembre 1966.

Parte Guelfa 1

La Parte Guelfa, Cavalleria della Repubblica Fiorentina, realizzerà la Giostra d'Autunno, un torneo nella disciplina equestre degli anelli, presso gli spazi all’aperto della sede della Cooperativa di Legnaia il prossimo Sabato 22 Ottobre 2016. La giostra sarà preceduta da un corteo storico con la presenza di Armati, Cavalieri e Staffieri di Parte Guelfa, la quale è orgogliosa di collaborare con la generosa Cooperativa di Legnaia, attiva dagli albori del XX secolo quando un frate cappuccino, Padre Pancrazio, figlio di contadini che lavoravano orti intorno a Firenze, riunì quegli agricoltori spiegando loro la cooperazione e la necessità di unirsi per rendere più vantaggioso e umano il faticoso lavoro dei campi.

Parte Guelfa Laudato si enciclica Papa Francesco"Laudato si’, mi’ Signore", cantava san Francesco d’Assisi. In questo bel cantico ci ricordava che la nostra casa comune è anche come una sorella, con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre bella che ci accoglie tra le sue braccia: "Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre Terra, la quale ne sustenta et governa, et produce diversi fructi con coloriti flori et herba". Questa sorella protesta per il male che le provochiamo, a causa dell’uso irresponsabile e dell’abuso dei beni che Dio ha posto in lei. Siamo cresciuti pensando che eravamo suoi proprietari e dominatori, autorizzati a saccheggiarla.

Parte Guelfa pellegrinaggio 2016 Eremo della Casella 4 "È fiorentino il monte della Verna posto da Eugenio IV sotto la protezione della signoria di Firenze dove San Francesco, tornato dai colloqui col sultano d'Egitto e dal viaggio in Terra Santa ricevette dal Signore le stigmate documento e pegno della speranza e della salvezza dei popoli da San Francesco visitati nel suo viaggio di pace". Questa l'iscrizione firmata da Giorgio La Pira che il Comune di Firenze e i Frati Minori della Toscana nell'anno 1957.

Parte Guelfa stemma insegna biancorossa carroccio comune FirenzeLa nascita di questo stemma è legato alla conquista fiorentina di Fiesole nel 1125. Con l'annessione della città collinare si viene a creare un nuova insegna. Il nuovo emblema araldico nasce come l'unione dei campi dei due vessilli cittadini: l'argento di Fiesole, privo della mezzaluna azzurra, con il rosso di Firenze, spogliato dal giglio argenteo. Fin dal principio i due colori hanno una grande importanza per i fiorentini. Al rosso sono riconosciuti gli attributi di potenza e di dominio; al bianco quelli di purezza negli ideali e fedeltà nell'autonomia delle istituzioni. Ma c'è di più: ai due colori furono legate le due classi che componevano la società: al bianco il popolo, al rosso i nobili.

Parte Guelfa investiture 6 vestizione dama paola capecchi

giubileo 750

DONAZIONI

Parte Guelfa
IBAN
IT46 B061 6002 8711 0000 0001 015