logo new new

Parte Guelfa - conferenza palazzo vecchio vannucci petaccia sanzo artusi giovannelli meliPresentate lo scorso Giovedì 14 Aprile 2016 in conferenza stampa presso la sala convegni Enea Macconi di Palazzo Vecchio a Firenze gli eventi equestri del Comune di Firenze per l'anno 2016, organizzati dall'Arciconfraternita di Parte Guelfa. All'evento hanno preso parte l'Assessore alle Feste e Tradizioni Popolari del Comune di Firenze Andrea Vannucci, il Direttore del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina Filippo Giovannelli, il Presidente del Calcio Storico Fiorentino Michele Pierguidi, il Presidente del C.O.N.I. Toscana Salvatore Sanzo, il Presidente di FISE - Federazione Italiana Sport Equestri - Massimo Petaccia, il gestore dell'Ippodromo del Visarno Carlo Meli, il Consigliere Speciale del Sindaco per le Tradizioni Fiorentine Luciano Artusi, i coordinatori degli eventi equestri insieme al Capitano Generale e al Consiglio di Credenza della Parte Guelfa. Presenti anche Simone Martini e Cristina Casamassimi, rappresentanti della Fondazione ANT (Associazione Nazionale Tumori), associazione che presta assistenza gratuita ai malati di tumore con Emanuele Torelli, referente della Nazionale Parolimpica di Dressage, enti destinatari degli eventi presentati.

 

 Parte Guelfa - conferenza palazzo vecchio galluzzo di marcantonio bencini buccheri pierguidi

 

Andrea Vannucci
“Come amministrazione Comunale, siamo felicissimi di salutare due nuove iniziative che affondano le proprie radici nella storia della nostra città, e che mettono al centro della città il cavallo, che a sua volta è un aspetto caratterizzante della nostra città, che coinvolge un numero sempre maggiore di persone, ma che spesso resta confinato in quella zona della città che sono le Cascine e l' ippodromo del Visarno. In questo senso entrambe le iniziative, sia quella del 22 Maggio che quella del 26 Giugno, puntano a far uscire il cavallo dalle Cascine e puntano ad allargare il cerchio anche per tutti gli appassionati d' equitazione che sono tantissimi nella città di Firenze, che solitamente è attraversata da fiumi colorati di podisti e di ciclisti, ma non era mai stato creato un evento a cavallo. Ringrazio la FISE, la Parte Guelfa - Cavalleria della Repubblica Fiorentina promotrice straordinaria di queste iniziative, ringrazio la componente “storica” e vivamente storica, come amo definirla che si è assunta l' onere di mantenere vive le tradizioni fiorentine, attraverso le tante manifestazioni che animano la nostra città, col direttore del corteo storico della repubblica fiorentina, il capogruppo dei bandierai degli Uffizi, il consigliere speciale alle tradizioni, il presidente del calcio storico e il calcio storico tutto, perché manifestazioni di tale complessità non sarebbero state possibili da realizzare se non ci fosse stata una sinergie comune a tutti. Ci fa anche molto piacere arricchire il mese delle tradizioni popolari, ovvero giugno, che ha una sua sede in Piazza Santa Croce, sul sabbione di santa Croce con un appuntamento in più, che chiude il mese stesso delle tradizioni popolari. Sicuramente gran parte dell' attenzione sarà attratta dalle tre partite del calcio storico, ma ci piace l' idea che d' ora in poi ci sarà un quarto appuntamento da non perdere, che contribuirà ad arricchire il Giugno di Firenze dove si riscoprono le tradizioni popolari. Un grandissimo “in bocca al lupo” ed un grandissimo ringraziamento a tutte le persone che sono presenti, c'è ancora molto da lavorare, da spiegare bene alla città di cosa si tratta, sopratutto per la manifestazione del 22 Maggio, ma sono convinto che come per altre manifestazioni le quali hanno subito colpito l' animo dei fiorentini, a queste si potrà sicuramente affiancare la “Fiorente” che avrà luogo il prossimo 22 Maggio. Per le giostre del 26 Giugno, l'invito ovviamente è il più esteso possibile, e magari le rilanceremo anche più a ridosso dell' evento, dato che manca ancora tanto".

Salvatore Sanzo
"Il CONI, lo Sport italiano, accoglie con felicità ed entusiasmo queste splendide iniziative programmate da Parte Guelfa, FISE e Comune di Firenze. Siamo pronti a servire sotto ogni aspetto questi eventi perché il CONI non si occupa solo di agonismo ma anche di tradiziobni sportive. La nostra presenza istituzionale e personale è assicurata."

Carlo Meli
“Ringrazio la Parte Guelfa per avermi dato la possibilità di poter partecipare a questo progetto, come ippodromo del Visarno diamo la nostra massima disponibilità all' utilizzo delle nostre strutture affinché tali eventi si possano realizzare al meglio, ci è sembrato normale e logico farlo fin da subito. Con la “Fiorente” abbiamo la possibilità di far passare una nuova immagine del cavallo, che è sempre legata all' ippodromo, invece stavolta andando in giro per le vie di Firenze lo facciamo uscire da questo luogo comune e quale miglior cornice se non quella della nostra città, che penso sia la più adatta per una cavalcata di questo genere, e vista la crisi che il nostro settore sta attraversando oggi, è sicuramente un grandissimo evento per tutto il settore ippico.”

Michele Pierguidi
“Credo che ogni manifestazione di rievocazione storica abbia una grande importanza sempre, per questo vi ringrazio per aver pensato al Calcio Storico, e ai suoi colori, che poi sono quegli dei quartieri della città. Sono eventi molto importanti e belli per la nostra città, è bello che ci siano rappresentati i colori e i quartieri, ma ancor più bello è che si faccia della beneficenza all' interno delle manifestazioni, uniamo la manifestazione con la beneficenza, così come fanno le “vecchie glorie” del calcio storico con la partita della rievocazione dell' assedio, quest'anno poi insieme con l' assessore Vannucci faremo anche la partita dei giovani. Il programma di Piazza Santa Croce è molto ricco, l' amministrazione comunale, l' assessore Vannucci e il Sindaco Nardella puntano molto su tali eventi, ad esempio basti guardare la data destinata alle giostre equestri, non a caso è il 26 di Giugno, il campo di Santa Croce viene lasciato un giorno in più prima di essere smontato, considerando che i commercianti della piazza storceranno un po' il naso.”

Filippo Giovannelli
"Il Corteo Storico della Repubblica di Firenze farà la sua parte per l'evento del 26 Giugno prossimo il quale si inserisce a pieno titolo tra gli eventi ufficiali di Giugno del Comune di Firenze. Vi saranno cortei che partiranno dalle quattro Basiliche di Firenze per raggiungere Piazza Signoria e poi Santa Croce. Sarà un corteo importante che intende marcare la forza tradizionale che Firenze desidera tornare ad attribuire alle tradizioni equestri che nei secoli scorsi sono state sempre molto importanti per la città."

Giulia Bencini
“Ringrazio tutti coloro che ci stanno dando il loro supporto per poter organizzare tutti gli eventi. E' stato un duro lavoro quello che ha portato alla creazione dell'evento del prossimo 22 Aprile 2016, quando si parla di cavalli e sicurezza, dobbiamo sempre andarci coi piedi di piombo. Abbiamo ricevuto un grande supporto da parte dell' ippodromo del Visarno. Sarà un evento gioviale, dove Firenze aprirà le porte al mondo dell' equitazione, sarà un giorno dove arte, cultura e cavalli si fonderanno insieme, e che diventi per Firenze una nuova tradizione da ripetere ogni anno. Partendo dal Visarno, cavalcheremo per le vie più importanti di Firenze, ricevendo il saluto delle autorità in Piazza della Signoria, andando ovviamente a passo, “Fiorente” non è assolutamente una manifestazione competitiva, i cavalieri saranno divisi in gruppi di 10 con delle guide lungo tutto il percorso. Dopo di che rientreremo al Visarno, dove i cavalli saranno assistiti uno ad uno e rifocillati, seguirà poi un buffet a pranzo per ritrovarsi tutti insieme e condividere la giornata, con l' obbiettivo di andare via contenti e felici, consapevoli di aver passato una magnifica giornata.”

Giuliano Buccheri
“Ringrazio tutti i presenti, l' evento della “Giostra del Giglio” riguarda la gara tra due cavalieri che girano uno contro l' altro e tentano di infilare un anello con la propria lancia, e si scontreranno secondo l' ordine estratto il giorno di Pasqua per le partite del calcio storico. Si scontreranno a carriere contrapposte e andranno verso un simulacro, dovranno infilare l' anello con la propria lancia. Anelli che avranno dimensioni diverse a seconda della carriera che si percorre, andando verso la finale le dimensioni ovviamente diminuiscono. Colui che infila l' anello per primo, fa cadere l' altro dalla parte opposta. Da qui l' assegnazione dei punti e le varie penalità che sono elencate nel regolamento. Un ringraziamento speciale va a Goffredo Pasquini, il delegato F.I.S.E. assegnatoci, e a F.I.S.E. per aiutarci nella realizzazione di tale evento e che con la sua grande esperienza riesce a guidarci al meglio, tenendo sempre conto della sicurezza del cavallo, del cavaliere e di chi gli sta intorno, per riuscire a dare a tutti uno spettacolo degno e all' altezza della città di Firenze.”

Renato Di Marcantonio
“Ringrazio anch' io personalmente tutti i presenti e la Parte Guelfa in particolare che permette che tutto questo possa accadere. La giostra all'incontro, punta molto come negli anni passati sulla sicurezza sia del cavallo e del cavaliere, quest' anno per la prima volta la Giostra di Madonna Libertà avrà una connotazione storica esatta. Negli anni passati cavalli e cavalieri erano addobbati in stile cinquecentesco, la storia però ci dice che tale giostra nasce intorno al 1329, ecco perché stiamo lavorando su tutti i dettagli storico ricostruttivi dei cavalieri del tempo. Cambierà l' armamento e le bardature, anche il modo di cavalcare è completamente diverso e lo stiamo provando già da diverso tempo, siamo sicuri che lo spettacolo sarà molto più bello rispetto all' edizioni passate. Abbiamo testato delle lance con finali in legno morbido, per tutelare sia cavaliere cavaliere, esiste un regolamento con punteggi e penalità che verrà applicato alla lettera.”

Luciano Artusi
“Abbiamo iniziato parlando di semi e frutti, adesso si iniziano a vedere i frutti. Quando iniziammo i semi furono due, l' intenzione di aiutare l' ANT con iniziative benefiche, che già si facevano con la partita dei veterani, dalla quale nacque poi l' esigenza di incrementare tali iniziative. Pensammo allora col presidente Pierguidi di fare una corsa coi cavalli, ma i cavalieri disponibili erano pochi e i nobili fiorentini che potevano cavalcare col passare degli anni erano sempre meno. In più pochi avevano il cavallo di proprietà, quindi i costi aumentavano sia per il noleggio e il trasporto degli animali. Pensai allora di reperire dei cavalieri che hanno il proprio cavallo e fossero interessati a poter fare qualcosa per il calcio storico, avremmo potuto creare una giostra che avrebbe sicuramente portato beneficio. Tutto questo lo abbiamo fatto per tre anni, poi pensai che avremmo dovuto aggiungere qualità a tutto questo, scelsi così tre persone che reputavo valide, fra le quali c' era Andrea Galluzzo, e diedi loro il mandato di far crescere e incrementare questa giostra. Ecco il frutto è questo e oggi lo abbiamo. Ci troviamo con due giostre, con una bell' organizzazione, con la rinascita della Parte Guelfa che è praticamente autonoma e gestisce al meglio questi eventi. Non faccio altro che ringraziarvi, sono felice perché vedo dai due semi i frutti.”

Massimo Petaccia
“Ringraziando tutti, volevo sottolineare che l' iniziative stanno crescendo veramente tanto anche all' interno di FISE ed a livello nazionale, tant'è che abbiamo un referente nazionale all' interno delle discipline che stiamo affrontando. Le giostre e i vari eventi storici che abbiamo organizzato in Toscana, gli abbiamo sempre organizzai a livello regionale. Queste manifestazioni, ovvero “Fiorente” e le due giostre, la Giostra del Giglio e la Giostra di Madonna Libertà, sono per la nostra disciplina un momento elevato di sport e di spettacolarità, un momento importantissimo per il livello culturale e storico che assume, quindi un ringraziamento a tutti per l' opportunità che ci avete dato.”

 

 

Fiorente 2016 small

FIORENTE
Horse Renaissance
RIDING FLORENCE

Per iscrizioni richiedere il modulo a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Autore

Nicola Biagi

 

parte guelfa definitivo per sfondi bianchi

Parte Guelfa investiture 6 vestizione dama paola capecchi

giubileo 750

DONAZIONI

Parte Guelfa
IBAN
IT46 B061 6002 8711 0000 0001 015